Il mito di Perseo e Andromeda

Non se tutta questa sapienza mi venga dalle mie origini greche o dalla mia laurea presa, indovinate dove? Nonostante ciò, mi sono resa conto che ho molto da imparare dai miei antenati. Complice di tutta questa riflessione, una serata in un osservatorio astronomico, a mille metri di altezza. Adoro fare queste serate, dare un senso alla mia vita. Sarei stata ore a sentire la mia guida, a contemplare il cielo e ha perdermi in quelle magnifiche costellazioni, tra miti e verità. Forse, già l’ho detto in qualche precedente post, per quanto cinica possa essere, alla fine rimango una donna che è in cerca del vero amore, quello che ti distrugge, che ti consuma. Il mito di Perseo e Andromeda c’insegna proprio questo. Lui s’innamora di lei al primo sguardo, con tutte le sue fragilità, le sue debolezze, la sua tenerezza, la sua dolcezza… Non ha dubbi! Ed è così che capita nella vita reale, anche se razionalmente, dovresti dare una chance, il tuo cuore sa di chi ti puoi fidare, il resto vien da sé…

Annunci

Salto nel passato

In un pomeriggio d’estate, pensai a come fosse stato bello uscire dal letargo e riprendere in mano la mia vita. Sono sempre stata una che rischia, che si mette in gioco, e non ha paura delle conseguenze. E se dovessi sentire il mio cuore, so che sbaglierei un’altra volta. E allora sono lì che aspetto, ferma a un semaforo arancione che non vuole né diventare rosso, né verde. Scalpito, perché dovrei reagire invece di subire passivamente, ma c’è qualcosa che me lo impedisce. Il poco coraggio? I troppi pensieri? E così mi crogiolo, mi lascio portare alla deriva. Ho paura di precipitare nel vuoto. Ho paura di spiccare il volo. Ho paura di sprofondare nel mare e di non riuscire a risalire tutt’intera. E’ quello che scrivevo quattro anni fa di me, e non è cambiato molto. Senza di te, ho superato molte situazioni, sono forse più forte, più consapevole, sono più me stessa, ma tu ormai fai parte del mio passato…