Incontri domenicali

Era una domenica come tante, mi alzai relativamente presto. Con gli occhi ancora impastati di sonno mi preparai la mia colazione. Finalmente a stento era uscito il sole, l’aria era tiepida, ma il mio umore era altalenante. La stanchezza che avevo non era scivolata via nemmeno con una doccia. Invece di restarmene nella mia stanza a oziare, decisi di uscire. La meta era una cioccolateria nel quartiere studentesco di San Lorenzo. Tornare nel tardo pomeriggio in quel luogo, mi metteva angoscia. C’era un’atmosfera cupa, troppo silenziosa. La piazzetta a malapena si riconosceva. Incontrai un mio amico, ma appena lo vidi capii subito che non ero l’unica con l’indole precaria. Ci dirigemmo, dopo un primo scambio di battute, verso il locale: “Chiuso!” L’entusiasmo svanì presto. Nonostante ciò, eravamo in perfetta sintonia. Sapere che c’è qualcuno che comprende il tuo stato d’animo era confortante. La totale indifferenza, l’inerzia fisica, l’assenza di una qualsiasi reazione fisica era tangibile. Ma era colpa del giorno festivo e della mia non dose di theobroma cacao?

7 thoughts on “Incontri domenicali

  1. Una “non dose di theobroma cacao”, quando invece è l’unica cosa che desideri, può seriamente compromettere l’intera giornata!😀
    Buon sabato!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...