Quando il gioco si fa duro

Appena finito di cenare con molta disinvoltura avevo mandato qualcosa da leggere al mio amico di penna, il mio primo fan. Improvvisamente la situazione degenerò e quello che avevo scritto fu subito oggetto di riflessioni comuni. Io e te, te e io, da amici conclamati si passo a disquisire sulla nostra complicità. Qualcosa non tornava. Bastava così poco per entrare in crisi? O forse non era mai stata una vera amicizia? Sta di fatto che era appesa a un filo e come tale si ruppe. Il dopo fu solo un susseguirsi di chiacchiere inutili. E pensare che proprio nel pomeriggio riflettevamo sulle situazioni e di come le persone tendevano a complicarsele. Ed esattamente questo stava accadendo a noi. La paura stava prendendo il sopravvento ancor prima di ipotizzare una possibile relazione. Ma, però, erano tutte scuse le sue? O semplicemente sensi di colpa? Si dice che la testa bisogna rompersela prima di fasciarsela. Avevo trovato allora l’unico uomo previdente?

 

4 thoughts on “Quando il gioco si fa duro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...